RICORDO DI DON ALBERTO PISTOLESI – CAGLIARI

Il Papa scrive alla diocesi di Cagliari per la morte di don Pistolesi

di Luca Mele martedì 11 gennaio 2022

Il giovane sacerdote era deceduto in un tragico incidente stradale lo scorso 1° dicembre 2021

 

 

 

 

 

 

Don Alberto Pistolesi

Il 10 gennaio, papa Francesco ha inviato una lettera di cordoglio all’arcivescovo Giuseppe Baturi e alla comunità diocesana di Cagliari per la scomparsa di don Alberto Pistolesi, deceduto in un tragico incidente stradale lo scorso 1° dicembre 2021.

Lo ha comunica il sito istituzionale della Chiesa di Cagliari, precisando che lo stesso Baturi ha condiviso le parole espresse dal Pontefice durante la messa di suffragio nel trigesimo della morte, celebrata in ricordo di don Alberto nella sua comunità di origine, quella di Santo Stefano protomartire in Quartu Sant’Elena (Ca).

Nel testo, Bergoglio ha espresso le sue condoglianze e la sua vicinanza «innanzitutto alla mamma e ai due fratelli di don Alberto», assicurando la sua preghiera per lui. Come ha dimostrato vicinanza all’arcivescovo e alla comunità diocesana «in questo momento di grande tristezza».

«Preghiamo affinché Dio Padre misericordioso accolga nel suo Regno di pace eterna questo servo buono e fedele. Possa la sua memoria essere incoraggiamento e sostegno per tutto il clero», ha proseguito il Papa.

GIORNATA DI PREGHIERA PER LA SANTIFICAZIONE DEI SACERDOTI

In occasione della Festa del Sacratissimo Cuore di Gesù, si celebra da molti anni la Giornata di santificazione sacerdotale, occasione preziosa per ravvivare nei sacerdoti la consapevolezza del dono ricevuto. La Congregazione per il Clero esorta con una lettera i vescovi a promuovere nelle diocesi un momento di preghiera per i presbiteri, ricordando quanto ha detto Papa Francesco: “Nessuno è più piccolo di un sacerdote lasciato alle sue sole forze”.

90 ANNI DI MONS. FRANCESCO COLUCCI – BARI

 

 

Mons. Francesco Colucci con l'Arcivescovo di Bari Mons. Francesco Cacucci, il nostro Presidente S. E. Mons. Luigi Mansi e Mons. Alberto D'Urso

Mons. Francesco Colucci con l’Arcivescovo di Bari S. E. Mons. Francesco Cacucci, il nostro Presidente S. E. Mons. Luigi Mansi e Mons. Alberto D’Urso

Il Cenacolo mensile di Venerdì 29 Aprile è stato realizzato presso l’Oasi Santa Maria sulla Murgia di Cassano Venerdì 29 Aprile, in un clima di grande fraternità e di gioia che ha coinvolto anche le suore presenti, giunte dal Messico.

Ci siamo ritrovati in tantissimi, (presbiteri – religiosi e laici) intorno a Mons. Francesco Colucci che per oltre 40° anni ha diretto questo Centro di Spiritualità, per festeggiare il suo 90° compleanno e il 65° anniversario di ordinazione presbiterale.

Sono intervenuti anche il nostro Presidente S. E. Mons. Luigi Mansi a testimoniare l’affetto della nostra famiglia associativa verso questo confratello che giovane ha fatto della Cristi Vivendi forma la sua regola di vita e l’Arcivescovo di Bari S. E. Mons. Francesco Cacucci che all’ Omelia della Concelebrazione Eucaristica ha voluto ricordare il suo “vecchio” Direttore Spirituale di Seminario, e additare l’esemplare itinerario di vita presbiterale e pastorale, che ha portato Mons. Colucci a ricevere la fiducia di due Vescovi Mons. Magrassi e il Card. Ballestrero, che lo hanno voluto Vicario Generale della Diocesi di Bari – Bitonto e poi Vicario Episcopale per il Clero.

Mons. Colucci è stato ed è ancora punto di riferimento per la direzione spirituale e per le confessioni di moltissimi sacerdoti e laici presso l’Oasi affidata ormai ad altre mani. Parlando della sua esperienza associativa ha affermato: Ho conosciuto l’UAC mentre frequentavo il quarto anno di Teologia nel Pontificio Seminario di Molfetta. Ordinato sacerdote il 9 Luglio del 1950, ho dato inizio all’UAC nella mia diocesi di Bari, divenendone direttore per dieci anni.

“Posso testimoniare che è stata una esperienza che ha contribuito ad alimentare spiritualmente e pastoralmente la vita dei sacerdoti come hanno testimoniato gli stessi Vescovi, che non poche volte hanno partecipato agli incontri incoraggiandone la fedeltà”.

ABBRACCIO STORICO

RV13298_Articolo[1]12 febbraio 2016

Giornata storica per la cristianità e il mondo. Papa Francesco e il Patriarca Kirill si incontrano come fratelli nella fede a Cuba.

“Rendiamo grazie a Dio, glorificato nella Trinità, per questo incontro, il primo nella storia. Con gioia ci siamo ritrovati come fratelli nella fede cristiana che si incontrano per «parlare a viva voce» (2 Gv 12), da cuore a cuore, e discutere dei rapporti reciproci tra le Chiese, dei problemi essenziali dei nostri fedeli e delle prospettive di sviluppo della civiltà umana” (Dichiarazione comune).

AUGURI DI UN SANTO NATALE E DI UN SANTO ANNO DELLA MISERICORDIA

24 dicembre 2015

Il Natale nell’Anno Santo della Misericordia porti serenità, pace e soprattutto santità nei Ministri Ordinati.

LOGO DELLA MISERICORDIA

PASTORI NON FUNZIONARI

PAPA E I PRETI

Papa Francesco, il 20 novembre 2015, durante l’udienza ai partecipanti al Convegno alla Pontificia Università Urbaniana, promosso dalla Congregazione per il Clero in occasione del 50° anniversario dei Decreti Conciliari Optatam totius e Presbyterorum ordinis  ha offerto una intensa riflessione sulla formazione e il ministero dei preti. Due Decreti che – dice il Papa – sono “un seme” gettato dal Concilio “nel campo della vita della Chiesa” e che nel corso di questi cinque decenni “sono cresciuti, sono diventati una pianta rigogliosa, certamente con qualche foglia secca, ma soprattutto con tanti fiori e frutti che abbelliscono la Chiesa di oggi”. Insieme, essi sono “due metà di una realtà unica: la formazione dei sacerdoti, che distinguiamo in iniziale e permanente, ma che costituisce per essi un’unica esperienza di discepolato”.

I preti sono uomini, non formati in laboratorio             

“Il cammino di santità di un prete inizia in seminario!”, sottolinea infatti Bergoglio, identificando tre fasi topiche: “Presi fra gli uomini”, “costituiti in favore degli uomini”, presenti “in mezzo agli altri uomini”. “Presi fra gli uomini” nel senso che “il sacerdote è un uomo che nasce in un certo contesto umano; lì apprende i primi valori, assorbe la spiritualità del popolo, si abitua alle relazioni”. “Anche i preti hanno una storia”.  È importante, perciò, che i formatori e gli stessi preti tengano conto di tale storia personale lungo il cammino della formazione. “Non si può fare il prete credendo che uno è stato formato in laboratorio”, aggiunge a braccio, “no, incomincia in famiglia con la tradizione della fede e tutte le esperienze della famiglia”. Occorre, pertanto, che tutta la formazione “sia personalizzata, perché è la persona concreta ad essere chiamata al discepolato e al sacerdozio”.  Leggi altro ›

Giornata di santificazione per il clero

SOLENNITA’ DEL SACRO CUORE

12 GIUGNO 2015

GIORNATA di SANTIFICAZIONE per il CLERO

Sacro cuore

Chi ci separerà dunque dall’amore di Cristo? Forse la tribolazione, l’angoscia, la persecuzione, la fame, la nudità, il pericolo, la spada? Proprio come sta scritto: Per causa tua siamo messi a morte tutto il giorno, siamo trattati come pecore da macello (Sal 43, 22). Ma in tutte queste cose noi siamo più che vincitori per virtù di colui che ci ha amati. Io sono infatti persuaso che né morte né vita, né angeli né principati, né presente né avvenire, né potenze, né altezza né profondità, né alcun’altra creatura potrà mai separarci dall’amore di Dio, in Cristo Gesù, nostro Signore.

Pregare per la santificazione dei Sacerdoti significa pregare per la santità dell’intero popolo di Dio, a cui il loro ministero è ordinato.

C0RSO IGNAZIANO

Ai Carissimi Direttori Diocesani

e Responsabili Regionali 

Unione Apostolica del Clero Sud Italia

Carissimi,

A nome del Presidente Mons. Luigi Mansi e del Vice Presidente don Nunzio Valdini, segnaliamo e incoraggiamo la partecipazione al Corso Ignaziano sul tema: LA VITA RELIGIOSA E LA RADICALITA’ EVANGELICA .

Si realizzerà presso l’Oasi Santa Maria dal 22.06.2015 al 28.06.2015 (Via Riconciliazione dei Cristiani KM 2 in Cassano delle Murge).

Vi preghiamo di far conoscere l’iniziativa anche ai membri della Sezione Diocesana UAC 

L’iniziativa è aperta anche ai nostri amici laici e a quanti sono interessati al tema.

Per le iscrizioni (sono in corso). Per informazioni basta telefonare o mandare una E-mail : 

– Centralino Oasi : 080.764045 – 080.764446

 – Telefonino don Alberto: 335209131

– E-mail:  

Con cordialità e una preghiera anche da parte di don Luigi e do Nunzio

   Mons. Alberto D’Urso

Consigliere UAC Sud Italia

 (a nome di Mons. Luigi Mansi e don Nunzio Valdini)