CONVEGNO NAZIONALE UAC A LORETO

Gruppo dei partecipanti al Convegno sul sagrato della Basilica di Loreto

Il Convegno nazionale UAC si è tenuto a LORETO dal 27 – 29 novembre 2017 nella Casa Accoglienza Pellegrini. Il tema del Convegno è stato il “discernimento e identità vocazionale. La conversione al discernimento dei ministri ordinati, Vescovi, Presbiteri, Diaconi, alla luce del recente magistero”.
Il primo giorno, dopo i saluti del Presidente S. E. Mons. Luigi Mansi vi è stata la Prima relazione tenuta da don Nico Dal Molin sul tema generale dello stesso Convegno. I convegnisti hanno apprezzato l’intervento di don Nico e hanno espresso il desiderio di avere la relazione scritta per poterla ancora approfondire. La giornata ha avuto il suo momento culminante nella celebrazione dei Vespri e della Messa nella Basilica inferiore del Santuario.

Don Nico Dal Molin

Dopo la cena nel “caminetto” ogni convegnista si è presentato ed ha espresso le sue attese sia dal Convegno che dalla esperienza dell’UAC.
Il secondo giorno è stato caratterizzato dalla relazione di S. E. Mons. Antonio Stagliano’ su “All’udire queste parole si sentirono trafiggere il cuore (Atti, 2, 37): annuncio del discernimento vocazionale nel mondo giovanile oggi”. L’entusiasmo, la forza delle parole intercalate da canti e profonde citazioni a braccio di Mons. Staglianò hanno tenuto l’uditorio sempre in attenzione. Un grazie a Mons. Stagliano per la sua testimonianza e l’attenzione ai giovani.

 

S. E. Mons. Antonio Staglianò tiene la sua appassionata relazione

I convegnisti ascoltano con attenzione la relazione di Mons. Staglianò

 Nel Convegno vi sono stati poi dei “Laboratori” per Aree geografiche sulle due relazioni e i “Cenacoli” sul questionario UAC 2017 in modo da individuare un futuro proficuo per l’UAC. Nella serata del secondo giorni si è potuto apprezzare la dedizione e l’appassionato impegno di don Nino Carta per l’evangelizzazione anche attraverso la musica. Il suo Concerto con Serena Porcu e un gruppo della sua parrocchia di Buddusò ha coinvolto piacevolmente tutti con i complimenti per questa esibizione.

Don Nino Carta e Teresa Porcu si esibiscono nel gioioso concerto

 

I partecipanti alla Tavola Rotonda

Nella mattinata del terzo giorno vi è stata la Tavola rotonda su “racconti e storie di discernimento”. Tra gli altri interventi vi è stato quello Suor Gina Masi di Camerino e della famiglia Cavallari del centro vocazionale Faenza. Il coordinatore è don Gian Paolo Cassano.

Messa conclusiva nella Basilica inferiore di Loreto

Particolarmente partecipate sono state le concelebrazioni presiedute da S. E. Mons. Antonio Staglianò e, l’ultimo giorno, dal nuovo arcivescovo prelato di Loreto e delegato pontificio per il Santuario Lauretano e la basilica di Sant’Antonio in Padova S. E. Mons. Fabio Dal Cin, sacerdote della diocesi di Vittorio Veneto.
I partecipanti del Convegno erano 72 provenienti da tutta Italia. Il Presidente dell’UAC Mons. Luigi Mansi si è complimentato con tutti e in particolare con i relatori e il Consiglio nazionale per l’impegno nell’organizzazione del Convegno.

Don Albino Sanna, segretario nazionale

Assemblea Internazionale UAC a Roma

ASSEMBLEA INTERNAZIONALE UAC

L’assemblea internazionale UAC si è riunita a Roma il 13 – 17 Novembre 2017 ed ha riconfermato come Presidente interazionale il Can. Giuseppe Magrin. L’Assemblea ha avuto anche l’Udienza di Papa Francesco.
Mentre ci uniamo nella preghiera per un presente e un futuro proficuo per l’UAC, ci complimentiamo e formuliamo i nostri AUGURI al dinamico Presidente Giuseppe Magrin per il suo mandato e presentiamo il discorso del Santo Padre all’UAC.

Udienza di Papa Francesco all’Assemblea internazionale UAC a Roma

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO
AI PARTECIPANTI ALL’ASSEMBLEA INTERNAZIONALE DELLA
CONFEDERAZIONE UNIONE APOSTOLICA DEL CLERO
Sala del Concistoro

Giovedì, 16 novembre 2017

Cari sacerdoti, cari fratelli e sorelle!
«Ecco, com’è bello e com’è dolce che i fratelli vivano insieme!» (Sal 133,1). Questi versetti del salmo vanno bene dopo le parole di Mons. Magrin, appassionato presidente della Confederazione internazionale Unione Apostolica del Clero. È davvero una gioia incontrarsi e sentire la fraternità che nasce tra noi, chiamati al servizio del Vangelo sull’esempio di Cristo, Buon Pastore. A ciascuno di voi rivolgo il mio cordiale saluto, che estendo ai rappresentanti della Unione Apostolica dei Laici.
In questa Assemblea state riflettendo sul ministero ordinato “nella, per e con la comunità diocesana”. In continuità con gli incontri precedenti, intendete focalizzare il ruolo dei pastori nella Chiesa particolare; e in questa rilettura, la chiave ermeneutica è la spiritualità diocesana che è spiritualità di comunione al modo della comunione Trinitaria. Mons. Magrin ha sottolineato quella parola, “diocesanità”: è una parola-chiave. In effetti, il mistero della comunione Trinitaria è l’alto modello di riferimento della comunione ecclesiale. San Giovanni Paolo, nella Lettera apostolica Novo millennio ineunte, ricordava che «la grande sfida che ci sta davanti nel millennio che inizia» è proprio questa: «fare della Chiesa la casa e la scuola della comunione» (n. 43). Questo comporta, in primo luogo, «promuovere una spiritualità della comunione», che diventi come un «principio educativo in tutti i luoghi dove si plasma l’uomo e il cristiano» (ibid.). E oggi abbiamo tanto bisogno di comunione, nella Chiesa e nel mondo.
Si diventa esperti di spiritualità di comunione anzitutto grazie alla conversione a Cristo, alla docile apertura all’azione del suo Spirito, e all’accoglienza dei fratelli. Come ben sappiamo, la fecondità dell’apostolato non dipende solo dall’attività e dagli sforzi organizzativi, pur necessari, ma in primo luogo dall’azione divina. Oggi come in passato sono i santi i più efficaci evangelizzatori, e tutti i battezzati sono chiamati a tendere alla misura alta della vita cristiana, cioè alla santità. A maggior ragione questo concerne i ministri ordinati. Penso alla mondanità, alla tentazione della mondanità spirituale, tante volte nascosta nella rigidità: una chiama l’altra, sono “sorellastre”, una chiama l’altra. La Giornata Mondiale di preghiera per la santificazione del Clero, che si celebra ogni anno nella festa del Sacro Cuore di Gesù, costituisce un’occasione propizia per implorare dal Signore il dono di zelanti e santi ministri per la sua Chiesa. Per realizzare quest’ideale di santità, ogni ministro ordinato è chiamato a seguire l’esempio del Buon Pastore che dà la vita per le sue pecore. E dove attingere questa carità pastorale se non nel cuore di Cristo? In esso il Padre celeste ci ha colmati di infiniti tesori di misericordia, tenerezza e amore: qui possiamo sempre trovare l’energia spirituale indispensabile per irradiare nel mondo il suo amore e la sua gioia. E a Cristo ci conduce, ogni giorno, anche la relazione filiale con la nostra Madre, Maria Santissima, specialmente nella contemplazione dei misteri del Rosario.
Strettamente unito con il cammino della spiritualità è l’impegno nell’azione pastorale al servizio del popolo di Dio, visibile nell’oggi e nella concretezza della Chiesa locale: i pastori sono chiamati a essere “servi saggi e fedeli” che imitano il Signore, cingono il grembiule del servizio e si chinano sul vissuto delle proprie comunità, a comprenderne la storia e a vivere le gioie e i dolori, le attese e le speranze del gregge loro affidato. Il Concilio Vaticano II infatti ha insegnato che il modo proprio con cui i ministri ordinati raggiungono la santità è «nell’esercitare le proprie funzioni con impegno sincero e instancabile nello Spirito di Cristo»; «essi infatti sono ordinati alla perfezione della vita in forza delle stesse sacre azioni che svolgono quotidianamente, come anche di tutto il loro ministero» (Decr. Presbyterorum Ordinis, 12).
Voi giustamente sottolineate che i ministri ordinati acquisiscono un giusto stile pastorale anche coltivando reciproci rapporti fraterni e partecipando al cammino pastorale della loro Chiesa diocesana, ai suoi appuntamenti, ai progetti e alle iniziative che traducono operativamente le linee programmatiche. Una Chiesa particolare ha un volto, ritmi e scelte concrete; va servita con dedizione ogni giorno, testimoniando la sintonia e l’unità che viene vissuta e sviluppata con il vescovo. Il cammino pastorale della comunità locale ha come punto di riferimento imprescindibile il piano pastorale della diocesi, il quale va anteposto ai programmi delle associazioni, dei movimenti e di qualsiasi gruppo particolare. E questa unità pastorale, di tutti intorno al vescovo, farà unità nella Chiesa. Ed è molto triste quando in un presbiterio troviamo che questa unità non esiste, è apparente. E lì dominano le chiacchiere, le chiacchiere distruggono la diocesi, distruggono l’unità dei presbiteri, fra loro e col vescovo. Fratelli sacerdoti, io mi raccomando, per favore: sempre vediamo cose brutte negli altri, sempre – perché le cataratte a quest’occhio non vengono –, gli occhi sono pronti a vedere le cose brutte, ma mi raccomando di non arrivare alle chiacchiere. Se io vedo cose brutte, prego o, come fratello, parlo. Non faccio il “terrorista”, perché le chiacchiere sono un terrorismo. Le chiacchiere sono come buttare una bomba: distruggo l’altro e me ne vado tranquillo. Per favore, niente chiacchiere, sono il tarlo che mangia il tessuto della Chiesa, della Chiesa diocesana, dell’unità fra tutti noi.
La dedizione alla Chiesa particolare poi va sempre espressa con un respiro più grande che rende attenti alla vita di tutta la Chiesa. La comunione e la missione sono dinamiche correlative. Si diventa ministri per servire la propria Chiesa particolare, nella docilità allo Spirito Santo e al proprio Vescovo e in collaborazione con gli altri presbiteri, ma con la consapevolezza di essere parte della Chiesa universale, che varca i confini della propria diocesi e del proprio Paese. Se la missionarietà, infatti, è una proprietà essenziale della Chiesa, lo è soprattutto per colui che, ordinato, è chiamato a esercitare il ministero in una comunità per sua natura missionaria, e ad essere educatore alla mondialità – non alla mondanità, alla mondialità! La missione, infatti, non è una scelta individuale, dovuta a generosità individuale o magari a delusioni pastorali, ma è una scelta della Chiesa particolare che si rende protagonista nella comunicazione del Vangelo a tutte le genti.
Cari fratelli sacerdoti, prego per ciascuno di voi e per il vostro ministero, e per il servizio dell’Unione Apostolica del Clero. E prego anche per voi, cari fratelli e sorelle. Vi accompagni la mia benedizione. E mi raccomando: non dimenticatevi anche di pregare per me, perché anch’io ho bisogno di preghiere! Grazie

 

 

ASSEMBLEA GENERALE UAC

L’Assemblea Generale UAC si è tenuta il 21-23 novembre 2016 nell’Istituto Madonna del Carmelo a Sassone-Ciampino RM. Durante l’Assemblea sono stati eletti il Presidente e il Consiglio nazionale.

Gruppo dei partecipanti all'Assemblea Generale UAC in pazza San Pietro in attesa dell'Udienza di Papa Francesco

Gruppo dei partecipanti all’Assemblea Generale UAC in piazza San Pietro in attesa dell’Udienza di Papa Francesco – 23/XI/2016

Risultato delle votazioni

22 novembre 2016

ELEZIONE

  • DEL PRESIDENTE NAZIONALE
  • DEI TRE VICE PRESIDENTI
  • DEI TRE CONSIGLIERI

    S. E. Mons. Luigi Mansi, Presidente dell' UAC saluta e ringrazia Papa Francesco

    S. E. Mons. Luigi Mansi, Presidente dell’ UAC saluta e ringrazia Papa Francesco

Presenti e votanti con diritto di voto: 31

Deleghe: 15

Schede totali con deleghe: 46

SPOGLIO DELLE SCHEDE

A – Elezione Presidente nazionale

Mons. Luigi Mansi

don Stefano Rosati, Consigliere nazionale saluta il Papa Francesco

don Stefano Rosati, Consigliere dell’Area Nord saluta il Papa Francesco

don Nino Carta, vice Presidente Area Centro saluta Papa Francesco

don Nino Carta, vice Presidente Area Centro saluta Papa Francesco, insieme a Mons. Alberto D’Urso Consigliere dell’Area Sud

don Ninè Valdini vice Presidente Area Sud saluta Papa Francesco insieme a don Luigino Scarponi Consigliere dell'Area Centro

don Ninè Valdini vice Presidente Area Sud saluta Papa Francesco insieme a don Luigino Scarponi Consigliere dell’Area Centro

Mons. Albino Sanna Segretario nazionale e Capo Redattore di UAC Notizie saluta Papa Francesco

Mons. Albino Sanna Segretario nazionale e Capo Redattore di “UAC Notizie” saluta Papa Francesco

Dott.sa Pina De Simone, don Stefano Rosati moderatore e dott. Marco Tarquinio durante la relazione a due voci

Dott.sa Pina De Simone, don Stefano Rosati moderatore e dott. Marco Tarquinio durante la relazione a due voci

seggio elettorale: Mons. Franco Costa di Padova presidente, don Angelo Castrovilli di Andria segretario, don Giommaria Canu di Ozieri e don Giovanni Cossu di Nuoro scrutatori

Seggio elettorale: Mons. Franco Costa di Padova presidente, don Angelo Castrovilli di Andria segretario, don Giommaria Canu di Ozieri e don Giovanni Cossu di Nuoro scrutatori

don Antonio Albore e don Michele De Vincentis di Ariano Irpino hanno animato i momenti della Liturgia dell'Assemblea

don Antonio Albore e don Michele De Vincentis di Ariano Irpino hanno animato i momenti della Liturgia dell’Assemblea

La corale "Vox et anima" di Andria ha tenuto un magistrale concerto durante l'Assemblea

La corale “Vox et anima” di Andria ha tenuto un magistrale concerto durante l’Assemblea

Articolo su "Avvenire" sull'Assemblea UAC del 21-3 novembre 2016

Articolo su “Avvenire” sull’Assemblea UAC del 21-23 novembre 2016 pubblicato il 23/XI/2016

B- Elezione dei tre Vice presidenti nazionali

. Area Nord:

don Massimo Goni

. Area Centro:

don Nino Carta

. Area Sud:

don Ninè Valdini            

C- Elezione dei tre Consiglieri nazionali

. Area Nord:

don Stefano Rosati

. Area Centro:

don Luigino Scarponi

. Area Sud:

don Alberto D’Urso

Sassone – Ciampino 22 novembre 2016

Don Franco Costa

Presidente del seggio

CONVOCAZIONE UFFICIALE DELL’ASSEMBLEA ELETTIVA UAC

UNIONE APOSTOLICA DEL CLERO
Federazione italiana
Via T. Valfrè, 11 – 00165 ROMA RM
Carissimi Confratelli dell’Unione Apostolica del Clero,
Con la presente Vi giunge l’invito al Convegno Annuale e, per i Membri del Consiglio Nazionale e
degli aventi diritto di voto, la Convocazione dell’Assemblea triennale per il rinnovo delle Cariche
associative.
Come già avrete letto sul nostro Sito, il Convegno si svolgerà a SASSONE, casa “Il Carmelo”, dove
abbiamo tenuto il Convegno di due anni fa’. Da qualche anno stiamo scegliendo sedi al centro dell’Italia, per
rendere facile a tutti l’accesso.
Ci incontreremo il giorno 21 novembre per iniziare i nostri lavori nel primo pomeriggio, alle ore
16.00. Dedicheremo le prime ore al momento dei saluti e alla preghiera comune (Vespro ed Eucaristia).
La mattinata del giorno 22 la dedicheremo a riflettere sul tema: Ministri Ordinati di una Chiesa “per” il
mondo. Lo faremo con due ospiti d’eccezione: il Dott. Marco Tarquinio, Direttore di Avvenire e la
Professoressa Pina De Simone, docente di filosofia alla Università di Roma e partecipante, insieme col
marito Franco Miano (già Presidente Nazionale di A.C.), al recente Sinodo sulla famiglia. Essi ci
proporranno sul tema una riflessione a due voci. Al momento della proposta seguirà la discussione in Aula.
Seguirà quindi la relazione del Presidente sul triennio trascorso e la relativa discussione assembleare
sul triennio che ci sta davanti.
Il pomeriggio lo dedicheremo alle elezioni del nuovo Consiglio e del Presidente. Prima vi sarà
l’incontro per area e quindi la costituzione del seggio per le operazioni di voto e infine lo spoglio e la
proclamazione degli eletti.
La mattina seguente è prevista la partecipazione all’Udienza di Papa Francesco in piazza San Pietro.
Ricordo che hanno diritto-dovere di voto tutti i Direttori diocesani i cui Circoli abbiano almeno 5
adesioni, i Delegati regionali, i componenti la Presidenza e il Consiglio nazionale, i membri del Centro Studi.
Quanti sono impossibilitati a venire e a partecipare alla votazione provvedano a fare una delega scritta da
consegnare a qualche Confratello Direttore di un circolo vicino. Questo farà sì che tutti i Direttori esercitino
il loro diritto-dovere di voto.
Ricordiamo che a norma del Direttorio tutti i soci dell’UAC possono presentare
nel corso dell’Assemblea la propria candidatura alle cariche associative.
Vi chiedo pertanto di affrettarvi a far giungere le vostre iscrizioni utilizzando una delle modalità
abituali: o via mail oppure tramite lettera scritta indirizzata a: Unione Apostolica del Clero, via
T. Valfrè, 11 – 00165 ROMA RM oppure anche una semplice telefonata al Segretario don Albino (numero
tel.: 328 5660959).
Inutile dirVi che Vi aspettiamo in tanti per vivere con gioia fraterna questo importante momento
della vita associativa.
Nell’attesa Vi saluto cordialmente insieme a don Albino e ai membri del Consiglio.
Vostro aff.mo
+ d. Luigi Mansi
Vescovo di Andria
Presidente Nazionale UAC

 

NOTE TECNICHE
Questa lettera del Presidente S. E. Mons. Luigi Mansi è da considerarsi come invito ufficiale per coloro che
hanno diritto-dovere di voto nella prossima Assemblea elettiva del 21 – 23 novembre 2016 a Sassone.
– Gli aventi diritto secondo le indicazioni del Direttorio nell’art. 9, il cui elenco verrà esposto nella
Sede dell’Assemblea fin dal primo giorno dei lavori, sono:
a. I membri del Consiglio nazionale
b. I Direttori delle Unioni diocesane o i loro delegati, qualora vi fossero almeno 5 adesioni
c. I Delegati regionali o i loro delegati
d. I membri del Centro Studi.
– Deleghe: ogni elettore potrà ricevere non più di due deleghe, scritte con l’indicazione del delegante e
del delegato, in casi di impedimento fisico di partecipare all’Assemblea
– Le norme per le elezioni sono regolate dagli art. 9 e 16 del Direttorio della Federazione italiana.
– Come raggiungere l’Istituto Madonna del Carmine “Il Carmelo” che si trova in Via Doganale 1,
località Sassone, a circa 5 km. dal Grande Raccordo Anulare (G.R.A.) di Roma.
In automobile: Dal Grande Raccordo Anulare – uscita 23 Appia, direzione Albano. Uscire a
destra sulla via dei Laghi (direzione Marino). Al km.2 circa della stessa via dei Laghi, girare a
sinistra scendendo la rampa del sottopasso e seguire le indicazioni per via Doganale.
oppure:
Dal Grande Raccordo Anulare – uscita 21-22 Anagnina Tuscolana – prendere l’Anagnina in
direzione Grottaferrata. Proseguire per circa 5 km (decimo semaforo) fino all’incrocio con via
della Mola. Continuare a destra sulla via della Mola Cavona – S.P. 77b -percorrendola fino a
raggiungere via Doganale, seguendo le indicazioni via dei Laghi. L’arrivo è dopo circa un
chilometro.
Trasporto pubblico:
Metropolitana: Dalla Stazione Termini prendere la linea A – fino al capolinea Anagnina. Da
Anagnina prendere il bus per Marino (Via dei Laghi –Sassone)
Treno: Dalla Stazione Termini prendere la linea Roma – Albano Laziale (fermata Casello
Sassone). Vi è un treno circa ogni mezzora.

ASSEMBLEA NAZIONALE UAC ELETTIVA

Logo-login

Unione Apostolica del Clero – Federazione italiana

Ai Direttori diocesani UAC

p.c. al Consiglio nazionale

       ai Responsabili regionali

       ai membri del Centro Studi

Carissimi,

quest’anno 2016 vivremo l’esperienza dell’Assemblea nazionale elettiva. Possono partecipare con diritto di voto i membri della Presidenza nazionale, i membri del Consiglio nazionale, i Responsabili regionali, i membri del Centro Studi e tutti i Direttori diocesani nel cui circolo vi sono almeno 5 iscritti. E’ naturalmente necessario che gli aventi diritto al voto abbiamo fatto l’adesione all’UAC nel 2016.

L’Assemblea elettiva si terrà il 21-23 novembre 2016 nella Casa del Carmelo a Sassone-Ciampino. L’Istituto si po’ raggiungere facilmente con treno da Termini per Albano laziale e scendere nella stazione di Sassone. L’Istituto si trova proprio a ridosso della stessa nazione girando a destra per circa 5° metri.

Il tema di riflessione dell’Assemblea è il seguente: <<Pastori di una Chiesa “per” il mondo>>. Questo tema verrà trattato nella prima giornata. Mentre la seconda giornata sarà dedicata alle elezioni del Presidente, dei Vice Presidenti per area geografica e dei Consiglieri nazionali.

All’Assemblea nazionale possono partecipare tutti gli aderenti all’UAC e gli amici.

E’ bene formalizzare subito la propria partecipazione comunicando o via E-mail: oppure scrivendo una lettera a: Unione Apostolica del Clero, via T. Valfrè 11 – 00165 ROMA RM.

Attendiamo fiduciosi una numerosa partecipazione.

La segreteria nazionale

CONVEGNO NAZIONALE UAC

 

I partecipanti alla tavola rotonda

I partecipanti alla tavola rotonda: Rosella Bressani dell’Ordo Virginum, don Vincenzo Sorce di Caltanisetta, Mons. Alberto D’Urso, coordinatore, coniugi Flavia e Daniele Corbelli di Rimini

S. E. Mons. Nunzio Galantino col Presidente d. Luigi Mansi

S. E. Mons. Nunzio Galantino col Presidente d. Luigi Mansi

 

I partecipanti al Convegno nazionale

I partecipanti al Convegno nazionale

 

don Francesco Soddu col Presidente e il dott. Stefano Maria Gasseri di Sovvenire

don Francesco Soddu col Presidente e il dott. Stefano Maria Gasseri di Sovvenire

Il 26 – 28 ottobre 2015 si è svolto nella Casa Divin Maestro di Ariccia – Roma Il Convegno nazionale annuale dell’UAC sul tema: Pastori di una Chiesa “col” mondo. Erano presenti 55 tra presbiteri e diaconi e alcuni laici. La relazione centrale e molto seguita è stata quella di S. E. Mons. Nunzio Galantino, segretario della CEI sul tema: “Le ferite dell’umanità esigono la compagnia della Chiesa”. Ugualmente interessante è stata la relazione di don Francesco Soddu, Direttore nazionale della Caritas sul tema “I Ministri ordinati, compagni di viaggio dell’umanità ferita”. La Tavola rotonda sul tema “Storie di condivisione e di compagnia nella Chiesa diocesana”, coordinata da Mons. Alberto D’Urso, è stata molto vivace e concreta per l’apporto di testimonianze della famiglia Flavia e Daniele Corbelli, di Rosella Bressani dell’Ordo Virginum e di don Vincenzo Sorce, Fondatore e Presidente dell’Associazione “Casa famiglia Rosetta”. I partecipanti hanno poi molto gradito la conversazione di S. E. Mons. Marcello Semeraro, vescovo di Albano, su “Le ansie e i sogni di Papa Francesco sul futuro della Chiesa”. Vi è stata anche la presenza di Mons. Carlo Ghidelli che ha presieduto le Eucaristie e ha offerto la sua riflessione durante le omelie sempre forti e concrete.

Ora l’appuntamento è per il prossimo anno nel quale celebreremo l’Assemblea elettiva.

ELETTO IL NUOVO PRESIDENTE NAZIONALE UAC

Presidenza e Consiglio Nazionale

Gruppo dei partecipanti all'Assemblea Generale 21 - 23 novembre 2016 a Sassone in pazza San Pietro in attesa dell'Udienza di Papa Francesco

Gruppo dei partecipanti all’Assemblea Generale 21 – 23 novembre 2016 a Sassone in pazza San Pietro in attesa dell’Udienza di Papa Francesco

Triennio 2016-2019

MEMBRI ELETTI (22/11/2016)

(Direttorio, art. 9, n.3)

 

PRESIDENZA

S.E. Mons. Luigi Mansi

Piazza Vittorio Emanuele II, 23

76123 ANDRIA BT

Nato il 06.05.1952

C.F. MNSLGU 52E06 C514

0885 411236 – a. 080 3358211

Cell. 333 2008380 – *protected email*

 

Goni d. Massimo

Diocesi di Faenza

Vice Presidente Italia settentrionale

Piazza Cesare Battisti, 12 47015 MODIGLIANA FC

Tel. 0546 622524

Tel. e fax: 059.332.538 – cell. 338.32.56.942 – ti.ed1480501140ivad@1480501140inog.1480501140omiss1480501140am1480501140

 

CARTA don Nino

Diocesi di Ozieri

Vice presidente Italia centrale

Parrocchia “Sant’Anastasia”- 07020 BUDDUSÒ (OT)

Tel. 079.714.044 – cell. 333.57.77.028 – ti.ni1480501140t@atr1480501140ac.on1480501140in1480501140

 

VALDINI don Nunzio

Diocesi di Caltagirone

Vice presidente Italia meridionale

Piazza Elena, 25 – 97040 RAMACCA CT

 

MEMBRI DI DIRITTO

(Direttorio, art. 11, n.1)

SANNA mons. Albino

Diocesi di Nuoro

Segretario nazionale

Via Umberto I, 16 – 08020 GAVOI NU

Cell. 3285660959 – ti.il1480501140acsit1480501140@anna1480501140sonib1480501140la1480501140

TOMMASI diac. Mauro

Diocesi di Arezzo-Cortona-Sansepolcro

Economo

Via Udine,  1- 52024 LORO CIUFENNA (AR)

Tel. a) 055.917.11.12 – cell. 33553.73.871 – ti.ec1480501140ila@e1480501140cular1480501140ab1480501140

 

CONSIGLIERI

ROSATI don Stefano

Diocesi di Parma

Consigliere Italia settentrionale

Via Card. Ferrari, 1 – 43121 PARMA (PR)

cell. 338.31.69.174 – ti.or1480501140ebil@1480501140esse.1480501140id1480501140

 

SCARPONI don Luigino

Consigliere Area Centro

C/o Parrocchia “Sant’Egidio Abate”

64016 Sant’Egidio alla Vibrata – TE

Piazza Europa, 17 – cell. 320.2657458

*protected email*

 

D’URSO mons. Alberto

Diocesi di Bari-Bitonto

Consigliere per il Sud – Vicario

Via Crisanzio, 75

70122 BARI (BA)

Tel. a) 080.523.50.24; 080.524.19.09

b) cell. 335.20.91.31

moc.l1480501140iamg@1480501140otreb1480501140laosr1480501140ud1480501140

OASI SANTA MARIA – Via  Riconciliazione dei cristiani

70020 CASSANO MURGE  BA

080 764045 – 080 764046

*protected email*

 

MEMBRI COOPTATI

(Direttorio, art. 12, n.2 lett. h)

GHIDELLI mons. Carlo

Arcivescovo emerito di Lanciano-Ortona

Via Paolo Giovio, 41 – 20144 Milano

cell. 348.385.45.07 – ti.oi1480501140ligri1480501140v@ill1480501140edihg1480501140.c1480501140

PERI mons. Vittorio

Diocesi di Assisi – Nocera Umbra- Gualdo Tadino

Consigliere Nazionale

Via Ancaiani, 7 – 06081 ASSISI (PG)

Tel. e fax: 075.815.135 – cell. 338.27.50.316 –

 

Il nuovo Presidente nazionale UAC d. Luigi Mansi insieme a d. Vittorio Peri, Presidente uscente.

Il nuovo Presidente nazionale      d. Luigi Mansi insieme a d. Vittorio Peri, Presidente uscente.

TRIENNIO 2013 – 2016

L’Assemblea nazionale UAC riunita ad Assisi – S. Maria degli Angeli, Centro di spiritualità Barbara Micarelli, il 25-28 novembre 2013 ha eletto il nuovo Presidente nazionale nella persona di d. Luigi MANSI della diocesi di Cerignola (FG) attualmente Direttore Spirituale nel Seminario Regionale di Molfetta. D. Mansi ha ottenuto 62 voti su 71 votanti. Tutti i partecipanti hanno espresso la loro gioia accompagnata da un applauso per l’elezione del nuovo Presidente. Nella stessa Assemblea è stata rinnovata anche la Presidenza e il Consiglio nazionale con l’elezione dei tre vice presidenti: d. Stefano Rosati (Parma) per l’area nord, d. Nino Carta (Ozieri) per l’area centro e d. Niné Valdini (Caltagirone) per l’area sud e i nuovi tre Consiglieri: d. Massimo Goni (Faenza) per l’area nord, d. Giancarlo Lanforti (Firenze) per l’area centro e d. Alberto D’Urso (Bari) per l’area sud. L’Assemblea è stata vissuta in un clima di preghiera intensa favorita anche dai luoghi di San Francesco e di Santa Chiara e di sincera e gioiosa fraternità. I lavori si sono svolti con regolarità e serenità, con interventi di grande spessore culturale e pastorale che hanno arricchito il dibattito e le proposte per il futuro dell’associazione. I convegnisti hanno avuto modo anche di visitare la Porziuncola e la Basilica di San Francesco dove hanno vissuto l’esperienza della preghiera, la concelebrazione eucaristica presieduta da Mons. Carlo Ghidelli e la visita guidata dai Frati francescani con la quale hanno apprezzato e goduto della bellezza e della spiritualità che emana con l’arte dai dipinti di Giotto e Cimabue oltre che dalla semplicità e armonia dell’architettura degli edifici. I Frati Conventuali hanno anche condiviso con loro l’agape fraterna.

Il nuovo Consiglio nazionale UAC 2013-2016: diac. Mauro Tommasi, economo; d. Stefano Rosati, vice presidente area Nord; d. Vittorio Peri, Presidente uscente; d. Luigi Mansi, nuovo Presidente; d. Nino Carta, vice presidente area Centro; d. Giancarlo Lanforti, consigliere area Centro; d. Niné Valdini, vice presidente area Sud; d. Alberto D'Urso, consigliere area Sud; d. Albino Sanna, segretario nazionale. Il nuovo Consiglio nazionale UAC  2013-2016

(da sinistra): diac. Mauro Tommasi (Arezzo), economo; d. Massimo Goni (Faenza), consigliere area Nord; d. Stefano Rosati (Parma), vice presidente area Nord; d. Vittorio Peri (Assisi), Presidente uscente; d. Luigi Mansi, (Cerignola) nuovo Presidente; d. Nino Carta (Ozieri), vice presidente area Centro; d. Giancarlo Lanforti (Firenze), consigliere area Centro; d. Niné Valdini (Caltagirone), vice presidente area Sud; d. Alberto D’Urso (Bari), consigliere area Sud; d. Albino Sanna (Nuoro), segretario nazionale.

L’associazione dell’UAC è presente in quasi tutte le diocesi d’Italia con circa 2.000 adesioni tra vescovi, presbiteri e diaconi permanenti e ha come finalità prevalentemente quella di vivere e favorire la spiritualità diocesana, la fraternità e collaborazione reciproca, l’impegno a vivere il proprio ministero e la propria santificazione nella dedizione alla propria chiesa locale, la promozione delle vocazioni.

Leggi altro ›

Relazione di d. Vittorio Peri a conclusione del triennio

d. Vittorio Peri legge la  relazione di conclusione del triennio

d. Vittorio Peri legge la relazione di conclusione del triennio

 

 XXI ASSEMBLEA GENERALE

Assisi, 25-28 novembre 2013

Relazione del presidente nazionale

sul triennio associativo 2010/2013

 

  

            La presente relazione, per un preciso obbligo statutario, ha il primario scopo di presentare sia il quadro riassuntivo delle attività svolte nel triennio 2010/2013 che si sta concludendo sia la qualità della situazione associativa. E ciò, nella prospettiva del prossimo cammino che sarà guidato dagli organi di governo che saranno eletti nel corso di questa Assemblea generale. Leggi altro ›