DA PADOVA – DON ANGELO LESSIO E’ TORNATO ALLA CASA DEL PADRE

don Angelo Lessio di Padova

Il cuore di don Angelo Lessio si è fermato la sera della solennità dell’Assunta, all’Opera della Provvidenza (Sarmeola di Rubano PD), dopo pochi mesi di malattia ed un rapido declino delle forze.

Don Angelo era ancora residente a Rovolon sua ultima parrocchia. Era nato nel1934 ad Arre ed era stato ordinato presbitero nel 1959. Ha svolto il ministero di cooperatore a Montegrotto e a Mandria. E’ stato parroco di Premaore, di Cadoneghe e di Rovolon. Dopo Cadoneghe è stato per alcuni anni cappellano dell’Ospedale sant’Antonio a Padova.

Profilo di don Angelo Lessio steso da mons. Mario Morellato, suo compagno di ordinazione e già vicario generale.

“Ed ecco: ci fu un vento impetuoso e gagliardo da spaccare i monti, ma il Signore non era nel vento. Dopo il vento, il terremoto. Ma il Signore non era nel terremoto.

Dopo il terremoto un fuoco, ma il Signore non era nel fuoco. Dopo il fuoco, il sussurro di una brezza leggera. Come l’udì, Elia si coprì il volto”.

Penso che l’esperienza della presenza e dell’azione di Dio nella sua vita di credente e di prete, sia stata davvero, per Don Angelo Lessio, quella del profeta Elia. Nessun terremoto e niente lampi e tuoni, ma la brezza leggera che conforta e rasserena nel silenzio e nella carezza. E non si tratta di una esperienza debole o meno incisiva o meno emozionante. E’ stata una esperienza sbocciata nell’ambiente sereno e cordiale della sua famiglia, semplice e ricca di fede, pronta e generosa nel rispondere alle chiamate di Dio. Il legame affettuosamente intenso con i genitori, con la sorella Suora Canossiana, con il fratello e le altre le sorelle, con i tanti cugini e parenti, Don Angelo non lo ha mai rallentato e lo si tocca con mano perfino nel suo Testamento. Leggi altro ›

NUOVA CAPPELLA DELL’ASSUNTA DONATA DA DON ALBINO SANNA

Il nostro segretario nazionale UAC don Albino Sanna ha ideato e donato una nuova Cappella dell’Assunta alla sua parrocchia di San Gavino Martire a Gavoi Nu in Sardegna. La Cappella è stata benedetta dal Vescovo di Nuoro S. E. Mons. Mosè Marcia il 14 agosto 2017.

LIEVITO DI FRATERNITA’

UNA BUONA E ARRICCHENTE LETTURA DURANTE QUESTA ESTATE

 

MONS. MARIO DELPINI NUOVO ARCIVESCOVO DI MILANO

Mario Delpini nominato nuovo arcivescovo di Milano succederà all’arcivescovo Angelo Scola. Milano 7 Luglio 2017

 

Mons. Mario Delpini, nuovo arcivescovo di Milano a detto: “Il Signore benedica questa Chiesa di Milano e benedica il pastore inadeguato che Papa Francesco ha scelto”. Grande Mons. Mario Delpini. I vescovi sono Pastori e SERVI della loro diocesi, non illustri o meno illustri di nome o di fama umana. Buon lavoro pastorale.

GIORNATA DI PREGHIERA PER LA SANTIFICAZIONE DEI SACERDOTI

In occasione della Festa del Sacratissimo Cuore di Gesù, si celebra da molti anni la Giornata di santificazione sacerdotale, occasione preziosa per ravvivare nei sacerdoti la consapevolezza del dono ricevuto. La Congregazione per il Clero esorta con una lettera i vescovi a promuovere nelle diocesi un momento di preghiera per i presbiteri, ricordando quanto ha detto Papa Francesco: “Nessuno è più piccolo di un sacerdote lasciato alle sue sole forze”.

CONSIGLIO NAZIONALE UAC DEL 30 MAGGIO 2017

i partecipanti al Consiglio nazionale del 30 maggio 2017 nella Sala della cappella della Stazione Termini a Roma.

I partecipanti al Consiglio nazionale del 30 maggio 2017 nella Sala della Cappella della Stazione Termini a Roma.

Il Consiglio nazionale UAC aperto anche ai Responsabili regionali si è tenuto nella Sala della Cappella della Stazione Termini a Roma il 30 maggio 2017.

Un grazie desideriamo rivolgere al Cappellano della Cappella della Stazione Termini don Giorgio.

Erano presenti: Mons. Luigi Mansi, Presidente; don Nino Carta, Vice Presidente Area Centro; don Ninè Valdini, Vice Presidente Area Sud; don Massimo Goni, Vice Presidente Area Nord; Mons. Alberto D’Urso, Consigliere Area Sud; don Luigino Scarponi, Consigliere Area Centro; don Franco Borsari, Regionale Emilia Romagna; don Clemente Petrillo, Regionale Campana; diac. Mauro Tommasi, Economo; Mons. Albino Sanna, Segretario.

Il segretario relaziona sulla situazione delle adesioni per il 2017. Ad oggi 30 maggio le adesioni già pervenute sono 793. In confronto agli altri anni quindi vi è stata da parte dei soci e dei Circoli diocesani una maggiore puntualità e impegno. Ciò fa ben sperare. Mancano ancora le adesioni di alcune diocesi per un numero di soci attorno alle 200 unità che si spera possano essere recuperate quanto prima. Alla fine della ‘campagna adesioni’ si spera quindi di raggiungere il numero dello scorso anno e probabilmente superarlo. La soglia delle 1.000 adesioni è possibile. Queste adesioni riguardano solo i soci che versano la quota di 25,00 Euro. E’ doveroso però notare come la nostra Associazione è seguita anche da altri Ministri Ordinati ad iniziare dai Vescovi, quindi da tanti Presbiteri e Diaconi che non versano regolarmente la quota ma che sono ugualmente attenti e interessati all’UAC; anch’essi fanno parte della nostra associazione. Infatti la nostra rivista “UAC Notizie” è spedita per posta a circa 2.000 indirizzi, tra questi oltre agli iscritti anche ai Vescovi diocesani, agli Uffici CEI, ai Seminari Maggiori d’Italia, ad alcuni seminaristi del 6° anno e ad alcuni preti novelli, nonché a diversi amici.

Viene programmato quindi il n. 2 /2017 aprile-giugno di UAC Notizie. Si prende atto che la rivista è ben impaginata e stampata ed è seguita ed apprezzata dai nostri associati. Gli argomenti sono interessanti. Si chiede una maggiore partecipazione con articoli e foto da parte delle realtà locali, diocesi e regioni.

Si esamina il programma del CONVEGNO NAZIONALE UAC che si terrà dal pomeriggio del 27 novembre fino al pranzo del 29 novembre 2017 nella Casa Accoglienza Pellegrini di LORETO e avrà come TEMA GENERALE: ”La conversione al discernimento dei ministri ordinati, Vescovi, Presbiteri, Diaconi, alla luce del recente magistero – discernimento e identità vocazionale”.

Coloro che sono interessati alla partecipazione sono pregati di procedere quanto prima alle iscrizioni che vanno inviate preferibilmente o per posta ordinaria o per E-mail a Unione Apostolica del Clero, via T. Valfrè, 11 – 00165 ROMA RM

Il programma prevede due relazioni sull’argomento del “discernimento” e una tavola rotonda su “racconti e storie di discernimento”.

I direttori diocesani si sentano impegnati nel sollecitare, oltre la loro doverosa partecipazione, anche quella di tanti soci. E’ un momento di incontro fraterno, di approfondimento sul “discernimento” e di rafforzamento della nostra Associazione a beneficio dei Ministri Ordinati.

La sede del Convegno a Loreto è particolarmente significativa sia per la presenza di Maria che “custodiva nel suo cuore” la Parola e ha vissuto il discernimento personale e della Chiesa, oltre un segno di solidarietà alle Regioni colpite dal terremoto.

L’Economo presenta il bilancio consuntivo 2016 e preventivo 2017. La situazione economica dell’UAC italiana è buona.

Infine il Consiglio ritiene necessario affrontare alcuni lavori di ristrutturazione della Sede nazionale di via V. Valfrè a Roma adiacente a piazza Pio XI in quanto questo intervento non è stato mai fatto. Il condominio dove si trova la Sede nazionale è stata costruita negli anni ’60 in occasione delle olimpiadi di Roma che è stata acquistata dall’UAC nel 1996.

Si incarica quindi il Segretario nella ricerca di una o più imprese per l’esecuzione dei lavori. Il Consiglio suggerisce anche di interpellare il parere di qualche tecnico amico sulle proposte di intervento.

Don Albino Sanna, segretario nazionale

CARD. GUALTIERO BASSETTI PRESIDENTE CEI

Card. Gualtiero Bassetti

Card. Gualtiero Bassetti

L’UAC si unisce nella gioia della Chiesa italiana per la nomina del Card. Gualtiero Bassetti a Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, assicura la preghiera, la disponibilità alle indicazioni pastorali e in particolare a quelle sul Ministero Ordinato, augurando buon lavoro per il bene della Chiesa italiana.

«Una domenica di luglio del 1994 – racconta Bassetti – , “don Silvano”, così era chiamato il cardinale Piovanelli a Firenze, mi convocò e senza tanti preamboli mi mise sotto gli occhi una lettera: diceva che il Santo Padre mi aveva nominato vescovo di Massa Marittima-Piombino, nel cuore della Maremma: avevo 52 anni». Come motto episcopale sceglie un passo della Lettera di san Paolo agli Efesini: “In caritate fundati” (Fondati nella carità).

Nel 1998 il trasferimento nella diocesi di Arezzo-Cortona-Sansepolcro che guida per oltre dieci anni. Nel 2009 l’arrivo a Perugia-Città della Pieve. Nei suoi interventi – come testimonia il libro “La gioia della carità” del 2015 che li raccoglie– sottolinea che la Chiesa deve essere «accogliente» e vivere la «povertà», che il vescovo è chiamato ad avere lo stile di un «padre» e a mettere al centro la «vicinanza», che è necessario ridurre la «pericolosa distanza fra chi governa e il cittadino». Da uomo del Concilio, invita a dare spazio al laicato spronandolo a offrire un «contributo vivo e responsabile», richiama alla «comunione» che è «lo splendore dell’unità nella carità» e sollecita il dialogo con le altre fedi e confessioni cristiane.

AUGURI DI UNA SANTA E SERENA PASQUA

Giungano a tutti i visitatori del nostro Sito  gli Auguri di una Santa e serena Pasqua.

"S'Incontru" della Vergine Maria col Cristo Risorto nella piazza di San Gavino Martire a Gavoi NU il giorno di Pasqua 2017.

“S’Incontru” della Vergine Maria col Cristo Risorto nella piazza di San Gavino Martire a Gavoi NU il giorno di Pasqua 2017.