GRANDE CORDOGLIO PER LA MORTE DI MONS. LORENZO CHIARINELLI

L’UAC italiana rende onore al Vescovo Mons. Lorenzo Chiarinelli, che è tornato alla Casa del Padre, esprime la sincera e profonda partecipazione con la preghiera di suffragio e la sua riconoscenza per l’attenzione che ha manifestato all’ Associazione in particolare partecipando al Centro Studi con competenza, sensibilità e generosità.

Nato a Pratoianni il 16 marzo 1935.

È stato vice assistente ecclesiastico centrale della FUCI dal 1967 al 1974.

Il 21 gennaio 1983 viene nominato vescovo di Sora, Aquino e Pontecorvo (Sora-Aquino-Pontecorvo dal 30 settembre 1986); il 27 febbraio dello stesso anno riceve l’ordinazione episcopale.

Il 27 marzo 1993 viene trasferito ad Aversa.

Dal 30 giugno 1997 all’11 dicembre 2010 è stato vescovo di Viterbo.

È stato anche presidente della Commissione CEI per la Catechesi e la Dottrina della fede. Ha curato tutta la fase di realizzazione per l’approvazione dei testi dei catechismi.

La sua notorietà è cresciuta per aver negato ad una coppia di venticinquenni il matrimonio per una presunta “impotenza copulativa” del ragazzo, paraplegico a seguito di un incidente stradale[1].

Il 6 settembre 2009 ha accolto papa Benedetto XVI in occasione della sua visita alle città di Viterbo e Bagnoregio.

È stato membro della Congregazione delle cause dei santi.

Si è spento a Rieti il 3 agosto 2020, all’età di 85 anni.

CEI: «Aprirsi a nuove forme di presenza ecclesiale»

Card. Gualtiero Bassetti

Il ritorno alla celebrazione dell’Eucaristia con il popolo è stato «segnato anche da un certo smarrimento, in particolare una diffusa assenza dei bambini e dei ragazzi, che richiede di essere ascoltato»

«Lavorare insieme per porre le condizioni con cui aprirsi a nuove forme di presenza ecclesiale ». È questo l’invito che la Presidenza della Cei rivolge in una lettera ai vescovi, in vista della ripresa autunnale delle attività pastorali, «necessariamente graduale e ancora limitata dalle misure di tutela della salute pubblica, alcune delle quali legate a valutazioni regionali».

Nel rinnovare la «riconoscenza ai sacerdoti e ai catechisti per la generosa e creativa disponibilità con cui, anche in questi mesi difficili, hanno saputo mantenere i contatti con le persone, in particolare i ragazzi e le loro famiglie, ricorrendo ampiamente all’uso dei mezzi digitali», la Presidenza evidenzia ora l’urgenza «di progettare, con le dovute precauzioni, un cammino comunitario che favorisca un maggior coinvolgimento dei genitori, dei giovani e degli adulti, e la partecipazione all’Eucaristia domenicale». La lettera, frutto della riflessione maturata nell’ultima riunione della Presidenza, si sofferma sul ritorno alla celebrazione dell’Eucaristia con il popolo, «segnato anche da un certo smarrimento (in particolare, una diffusa assenza dei bambini e dei ragazzi), che richiede di essere ascoltato».

«Occorre un saggio discernimento per cogliere ciò che è veramente essenziale», osserva la Presidenza per la quale «la consegna della nuova edizione del Messale Romano sarà un’opportunità preziosa per aiutare le comunità cristiane a recuperare consapevolezza circa la verità dell’azione liturgica, le sue esigenze e implicazioni, la sua fecondità per la nostra vita».

Quanto alla celebrazione dei sacramenti, «a partire da quelli dell’iniziazione cristiana», la lettera ricorda che «non ci sono impedimenti a celebrare con dignità e sobrietà». «È bene – si raccomanda – aver cura che la loro celebrazione, pur in gruppi contenuti, avvenga sempre in un contesto comunitario ». Per la Cresima, «oltre ad assicurare il rispetto delle indicazioni sanitarie, in questa fase l’unzione può essere fatta usando un batuffolo di cotone o una salvietta per ogni cresimando ». La stessa attenzione «sarà necessaria per le unzioni battesimali e per il sacramento dell’Unzione dei malati».

Mentre si attendono dal Ministero dell’Interno indicazioni per un ritorno dei cantori e dei cori, «la possibilità dei familiari di partecipare insieme alle celebrazioni, stando in uno stesso banco, trova risposta positiva nella prassi della vita quotidiana». Circa la richiesta di poter derogare al numero delle 200 persone nei luoghi chiusi, il Comitato tecnico-scientifico affida la decisione alle Regioni.

Per ciò che concerne le attività pastorali per i ragazzi, gli Uffici catechistici, coordinati da quello nazionale «stanno lavorando per favorire e sostenere il loro impegno in un discernimento comunitario che porti a scelte operative adeguate, non ispirate dal si è sempre fatto così, ma dalle possibilità che il tempo attuale offre».

Il tempo che stiamo vivendo, «con le sue difficoltà e le sue opportunità, ci chiede di non restringere gli orizzonti del nostro discernimento e del nostro impegno semplicemente ai protocolli o alle soluzioni pratiche», suggerisce la Presidenza sottolineando che l’attuale situazione storica «invoca un nuovo incontro con il Vangelo, in particolare con l’annuncio del kerygma, cuore dell’esperienza credente». «Se davvero l’esperienza della pandemia non ci può lasciare come prima – conclude lettera – la riunione autunnale del Consiglio Permanente e l’Assemblea Generale (prevista a novembre) dovranno essere eventi di grazia, nei quali confrontarci e aiutarci a individuare le forme dell’esperienza della fede e, quindi, le priorità sulle quali plasmare il volto delle nostre Chiese per il prossimo futuro».

AUGURI DI UNA SERENA E SANTA PASQUA 2020 NEL TEMPO DEL CORONAVIRUS

“La notte è avanzata, il giorno è vicino” (dalla Lettera di San Paolo ai Romani cap. 13, 12).

 

PASQUA DI RESURREZIONE

NASCE UNA NUOVA ALBA E UNA NUOVA PRIMAVERA

 

 

Auguri !!!

AUGURI DI UN SANTO NATALE 2019 E BUON ANNO 2020

Presepio in piazza san Pietro – 14 dicembre 2019 all’imbrunire

 

La direzione e il Consiglio UAC AUGURA a tutti gli associati un Santo Natale

Paesaggio invernale a Gavoi Nu – pittura di Giovanni Maria Pelleu gavoese negli anni ’50

e un Felice Anno Nuovo!

ASSEMBLEA ELETTIVA UAC 25 – 27 NOVEMBRE 2019

L’evento più importante in questo triennio, l’Assemblea nazionale elettiva, si è celebrato il 25 – 27 novembre 2019 a Roma nell’Hotel Casa Tra Noi in via Monte del Gallo 113.

Papa Francesco si intrattiene con i Convegnisti.

Il momento più emozionante e importante è stata l’Udienza di Papa Francesco che come suo solito si è intrattenuto nella piazza San Pietro con tutti i partecipanti all’Assemblea. Grazie Papa Francesco.

Il Tema di riflessione “IL DISCERNIMENTO DEI SEGNI DEI TEMPI PER LA MISSIONE” è stato trattato con  compentenza e vigore dal P. GIULIO ALBANESE

P. Giulio Albanese

I convegnisti seguono con attenzione la relazione di P. Giulio Albanese

Ben 67 sono stati i convegnisti tra cui tanti Direttori Diocesani, tutto il Consiglio nazionale e molti soci. Gli aventi diritto al voto e cioè il Consiglio nazionale, i Responsabili regionali, i Direttori diocesani o loro delegati, hanno rinnovato gli organi istituzionali per il triennio 2019-2022: come Presidente è stato riconfermato S. E. Mons. Luigi Mansi vescovo di Andria; come vice Presidenti don Stefano Rosati di Parma per l’Area Nord, don Luigino Scarponi di San Benedetto del Tronto per l’Area Centro e don Ninè Valdini di Caltagirone per l’Area Sud; come Consiglieri don Massimo Goni di Faenza per l’Area Nord, don Giuseppe Sanna di Oristano per l’Area Centro e don Giuseppe Di Giovanni di Palermo per l’Area Sud. Sono stati confermati don Albino Sanna  di Nuoro come Segretario nazionale e il diacono Mauro Tommasi di Arezzo come Economo nazionale.

Auguriamo un buon lavoro ai nuovi eletti e li sosteniamo con la nostra preghiera.

Il Consiglio nazionale uscente (nella foto manca don Luigino Scarponi che ha scattato la foto).

Gruppo Area Nord

Gruppo Area Sud

 

 

Papa Francesco si intrattiene con semplicità e ascolta tutti con interesse dopo l’Udienza generale.

Gruppo Area Centro                                           altri Area Centro

I partecipanti sardi.

 

Il prossimo CONVEGNO NAZIONALE UAC si svolgerà a Torino

 

 

 15 NOVEMBRE 2019

IN PREPARAZIONEALL’ASSEMBLEA NAZIONALE UAC

ISCRIZIONE AL CONVEGNO – ASSEMBLEA NAZIONALE UAC – ROMA

25 – 27 novembre 2019

 QUOTA di partecipazione complessiva è di 200,00 Euro (20,00 di iscrizione e 180,00 di quota).

La quota va versata al momento dell’iscrizione tramite Conto Corrente Postale N. 47453006 intestato a Unione Apostolica del Clero, via T. Valfré, 11 – 00165 ROMA RM oppure tramite Bonifico Bancario intestato sempre a Unione Apostolica del Clero, via T. Valfré n. 11 – 00165 ROMA RM con IBAN IT 74 I 0200805180 000001339751 presso Unicredit Agenzia Roma 1 Pio XI

ISCRIZIONE ENTRO IL 15 NOVEMBRE 2019

Nome ________________________________

Cognome_____________________________

Indirizzo______________________________

Diocesi_______________________________

Tel.____________ E-mail________________

Partecipo al Convegno Assemblea UAC a Roma

               pensione completa quota e iscrizione (200,00)

               solo partecipazione ai lavori (20,00)

               singoli pasti (15,00)

FIRMA______________________

PER LE CELEBRAZIONI

portare alba e stola bianca

INDIRIZZI UTILI

 Unione Apostolica del Clero

Via T. Valfré, 11

Tel 06 39367106

 Hotel Casa Tra Noi

Via Monte del Gallo, 113 – 00165 ROMA RM

TEL. 06 39387355 – Fax 06 39387446

www.hotelcasatranoiroma.com

 ***parcheggi

L’Hotel Casa Tra Noi ha un ampio cortile dove è possibile parcheggiare.

La celebrazioni, i lavori dell’Assemblea, le relazioni, i gruppi per Area geografica e gli altri incontri si terranno tutti nei locali dell’Hotel Casa Tra Noi.

 Si esortano i Direttori diocesani UAC di iscriversi anche per esercitare il diritto dovere delle votazioni e favorire l’iscrizione dei soci UAC e altri confratelli e amici – Grazie!

 TEMA: IL DISCERNIMENTO DEL SEGNO DEI TEMPI PER LA MISSIONE – RELATORE P. GIULIO ALBANESE

LUOGO: Hotel Casa Tra Noi, Via Monte del Gallo, 113 – 00165 ROMA RM

 POGRAMMA

25 novembre 2019

Ore 11,00 Consiglio nazionale

13,00 Pranzo

15,00 Arrivi e sistemazione

16,00 Inizio lavori – Vespri – saluto del Presidente – Relazione del P. Giulio ALBANESE con interventi liberi

19,00 Celebrazione Eucaristica

20,00 Cena

21,00 Caminetto – scambio di esperienze

26 novembre 2019

7,30 Lodi e Santa Messa

8,30 Colazione

9,15 inizio lavori assembleari – Relazione del Presidente – eventuale dibattito e interventi in sala

10,30 Break – pausa

11,00 – 12,30 Incontri per Area geografica (Nord – Centro – Sud)

13,00 pranzo

15,30 Operazioni di voto – scrutini – proclamazione degli eletti

18,00 Saluto del presidente eletto

19,30 Vespri e Te Deum

20,00 Cena

21,00 passeggiata archeologica per Roma 

27 novembre 2019

7,00 Lodi

7,30 Colazione

8,00 in piazza S. Pietro per udienza del Papa

12,30 pranzo e partenze

COME RAGGIUNGERE L’HOTEL CASA TRA NOI

 IN AUTO – Dal raccordo anulare uscita per AURELIA, percorrere la via Aurelia e in piazza Carpegna prendere la via Gregorio VII fino al cavalcavia della ferrovia di fronte alla parrocchia San Gregorio, svoltare a destra e imboccare via Clivio del Gallo fino alla fine dove si trova l’Hotel Tra Noi

IN TRENO – Treno per Roma alla Stazione Termini da qui il prendere Treno per la direzione Stazione San Pietro. Quindi dalla Stazione San Pietro prendere subito la stradina sulla sinistra che sale fino all’Hotel Casa Tra Noi che si trova alla fine di questa stradina.

IN AEREO – Aeroporto Leonardo da Vinci e qui prendere il treno per Termini da qui il Treno per la Stazione San Pietro (vedi sopra).

VISITA STORICA DEL PAPA FRANCESCO NEGLI EMIRATI ARABI

dav

Papa Francesco negli Emirati Arabi. 4 febbraio 2019 visita storica ed epocale del Papa dopo 800 anni dalla visita di San Francesco d’Assisi. Discorso storico del Papa da leggere, studiare ed accogliere in tutto il mondo e da parte di tutte le religioni per le sue riflessioni sulla situazione del mondo e il suo futuro, e sull’importanza del dialogo interreligioso.

INAUGURAZIONE DELLA SEDE NAZIONALE UAC RISTRUTTURATA

 

Il Presidente S. E. Mons. Luigi Mansi benedice i locali della Sede ristrutturata

Ufficio della Sede nazionale UAC ristrutturato

Presidenza e segreteria della Sede nazionale UAC ristrutturata

Il 14 gennaio 2019 è una data storica per l’UAC italiana. In questo giorno infatti è stata inaugurata e benedetta la Sede nazionale ristrutturata. Il Presidente nazionale S. E. Mons. Luigi Mansi nell’inaugurare la Sede ristrutturata ha espresso la sua soddisfazione per il lavoro di rinnovamento eseguito e si è augurato che questo evento possa dare un nuovo e più costante impulso alla vita dell’UAC in Italia. All’inaugurazione erano presenti tutti i componenti del Consiglio nazionale i reverendi Nino Carta, Ninè Valdini, Alberto D’Urso, Stefano Rosati, Luigino Scarponi,  il segretario Albino Sanna e l’economo Mauro Tommasi e alcuni Responsabili regionali don Gian Paolo Cassano, don Franco Borsari e don Clemente Petrillo, il Direttore del Centro studi don Antonio Pitta,  gli ex Presidenti nazionali don Giuseppe Magrin  e don Umberto Pedi e don Vittorio Peri che hanno fatto pervenire un loro messaggio augurale, Sr. Chiara Bonzano ex collaboratrice, l’Architetto Giampiero Leodori che ha curato la progettazione e l’Impresario sig. Angelo Anastasi.

Tutti hanno espresso la loro soddisfazione per i lavori eseguiti e si sono complimentati con coloro che si sono impegnati in questa ristrutturazione.

CONVEGNO NAZIONALE UAC A POMPEI

Il Convegno nazionale UAC si è tenuto a Pompei il 26, 27 e il 28 novembre 2018. Hanno partecipato 82 tra vescovi, presbiteri, diaconi e laici, un numero molto significativo che è  in positiva tendenza nei confronti degli anni passati. 

Oltre la partecipazione al Convegno ben 21 hanno aderito anche alla proposta della visita alla Costa Amalfitana e agli Scavi di Pompei il 28 novembre sera e il 29 mattina.

Il Gruppo dei convegnisti dopo la concelebrazione nel Santuario della Madonna del Rosario il 26 novembre 2018

Il Gruppo dei convegnisti dopo la concelebrazione nel Santuario di San Vincenzo Romano a Torre del Greco il 27 novembre 2018

 

Cattedrale di Amalfi durante la visita dell’UAC italiana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gruppo UAC nella visita agli Scavi il 29 novembre 2018. Nello sfondo il Vesuvio                                                                                                                                                                                                                      Il prossimo numero di UAC Notizie sarà dedicato in gran parte al Convegno e saranno a disposizione anche i testi delle Relazioni.