S. E. MONS. LUIGI MANSI AD ANDRIA

S. E. Mons. Luigi Mansi vescovo di Andria

S. E. Mons. Luigi Mansi vescovo di Andria

Oggi 3 aprile 2016 la presa di possesso nella diocesi di Andria.

Accompagniamo con la preghiera il nostro Presidente S. E. Mons. Luigi Mansi nella presa di possesso della sua diocesi ad Andria e auguriamo un fecondo apostolato.

AUGURI DI UNA SANTA PASQUA

Giunga a tutti i soci dell’UAC

e a tutti gli amici

l’augurio di una santa Pasqua.

PASQUA DI RESURREZIONE 1

SABATO 12 MARZO IL NOSTRO PRESIDENTE E’ ORDINATO VESCOVO

MONS. LUIGI MANSI VESCOVO

STEMMA DI MONS. MANSI 5Sabato  12 marzo  2016 il nostro Presidente S. E. Mons. Luigi Mansi è ordinato Vescovo nella Cattedrale di Cerignola FG alle ore 17.00 per l’imposizione delle mani di S. E. Mons. Nunzio Galantino, Segretario Generale della CEI e di S. E. Mons. Adriano Bernardini, Nunzio Apostolico in Italia e S. E. Mons. Raffaele Calabro, Amministrato Apostolico di Andria.

Una folta rappresentanza dell’UAC italiana, insieme a tanti amici, è presente a questo evento importante anche per la nostra associazione. Partecipiamo con la preghiera e con l’augurio di un sereno, efficace e fruttuoso apostolato.

LETTERA DEL PRESIDENTE VESCOVO ELETTO DI ANDRIA

S. E. Mons. Luigi Mansi, Vescovo eletto di Andria

S. E. Mons. Luigi Mansi, Vescovo eletto di Andria

Carissimi Confratelli dell’UAC,

             questa volta anticipo via E-mail la lettera che abitualmente vi mando in apertura di UACNotizie. E il motivo lo intuite bene.

            Qualche giorno fa’, esattamente il 29 gennaio 2016 è stata resa pubblica la nomina a Vescovo di Andria che il Santo Padre ha voluto farmi pervenire tramite il Nunzio Apostolico, S.E. Mons. Adriano Bernardini. Desidero così condividere con voi alcuni pensieri ed alcune emozioni che hanno attraversato il mio cuore in questo periodo. Mi sembra cosa normale, oltre che bella, condividere tutto questo con i miei confratelli, ministri ordinati dell’UAC.

            Quando mi ha chiamato il Nunzio, chiedendomi di andare da lui il giorno dopo, non mi ha detto il motivo, ma – ad essere sincero – l’avevo intuito che si trattava di qualcosa di importante. Anche perché mi dicevo: “Che cosa avrà da dirmi il Nunzio Apostolico?”. Sono andato così da lui con il cuore in tempesta. Ha cominciato a parlarmi chiedendomi notizie di quello che facevo, ha chiesto dell’UAC, poi ad un tratto mi ha detto a bruciapelo: “Il Santo Padre ha pensato a lei per guidare la Diocesi di Andria”. Ed è passato subito a spiegarmi le modalità con cui far pervenire al Santo Padre la mia accettazione. Cosa che ho fatto inviandoGli una lettera raccomandata il mattino dopo.

            E così è arrivato il 29 gennaio, giorno concordato per la pubblicazione della nomina con la sequenza degli adempimenti in scaletta: convocazione del clero della mia Diocesi al mattino presto e comunicazione alle ore 12.00 delle decisioni del Santo Padre. Primi applausi, felicitazioni, congratulazioni, montagne di lettere e telegrammi, tutto secondo prassi.

            Vi confido che per qualche giorno non ho capito niente, son stato come sotto choc. Poi ho cominciato a mettere a fuoco il tutto e tra le prime cose che ho pensato è stata ciò che per l’UAC rappresenta questa nomina. Una grande responsabilità che mi viene affidata, ma insieme un grande onore per l’UAC. Pensate: negli ultimi mesi per ben tre nomine episcopali il Santo Padre è venuto a pescare nell’UAC: Mons. Erio Castellucci, nominato Vescovo di Modena e Mons. Luigi Renna, nominato Vescovo di Cerignola – Ascoli Satriano, ambedue appartenenti al Centro-Studi, e poi il sottoscritto, presidente nazionale dell’UAC. E’ un onore per me, ma è una gioia per tutta l’UAC che balza così agli onori della cronaca ecclesiale per questo fatto particolare. Se la Chiesa viene a pescare i suoi Vescovi nel campo dell’UAC vuol dire che riconosce il valore di questa Associazione per la formazione permanente dei ministri ordinati, e di questo noi dobbiamo esser fieri ed orgogliosi.

            Adesso qualche notizia tecnica. La mia Ordinazione Episcopale, per le mani di S.E. Mons. Nunzio Galantino, Segretario Generale della CEI, di S.E. Adriano Bernardini, Nunzio Apostolico in Italia e di S.E. Mons. Raffaele Calabro, mio predecessore nella Diocesi di Andria, sarà a Cerignola, nella Basilica Cattedrale, il 12 marzo p.v. , alle ore 17. Sarei davvero felice di salutare tanti membri dell’UAC in tale occasione. Poi, l’ingresso ad Andria, per l’inizio del ministero, sarà domenica 3 aprile. Chiedo a tutti la carità di una preghiera.

            Vi saluto tutti di cuore e vi abbraccio!

                                                                                                           + d.Luigi Mansi

                                                                                                          Vescovo eletto di Andria

                                                                                                             Presidente Nazionale

MONS. LUIGI MANSI PRESIDENTE DELL’UAC E’ IL NUOVO VESCOVO DI ANDRIA

Mons. Luigi Mansi

Mons. Luigi Mansi

Apprendiamo con gioia la nomina di Mons. Luigi Mansi, nostro Presidente nazionale, a Vescovo di Andria avvenuta il 29 gennaio 2016. L’Ordinazione episcopale avverrà a Cerignola nel pomeriggio del prossimo 12 marzo 2016.

Tutta l’UAC augura al nuovo Vescovo un servizio pastorale generoso, intenso e competente e lo sostiene con la preghiera fraterna. La Vergine Maria lo accompagni con la sua materna intercessione presso Gesù Maestro e lo protegga.

MONS. LUIGI RENNA, MEMBRO DEL CENTRO STUDI UAC, E’ IL NUOVO VESCOVO DI CERIGNOLA

S. E. Mons. Luigi Renna, Vescovo di Cerignola

S. E. Mons. Luigi Renna, Vescovo di Cerignola

Uniamo la nostra preghiera e il nostro augurio di un buon apostolato al nuovo vescovo di Cerignola S. E. Mons. Luigi Renna, membro del nostro Centro Studi. La sua ordinazione è avvenuta sabato 2 gennaio 2016.

Curriculum vitae di Mons. Luigi Renna

Mons. Luigi Renna, del clero della diocesi di Andria (Italia), finora Rettore del Pontificio Seminario Regionale Pugliese “Pio XI”,  è il nuovo vescovo di Cerignola-Ascoli Satriano. La nomina è avvenuta dopo la rinuncia al governo pastorale della diocesi , presentata da mons. Felice di Molfetta, in conformità al can. 401 § 1 del Codice di Diritto Canonico. Leggi altro ›

ADESIONI UAC 2015

Col Convegno nazionale del 26 – 28 ottobre 2015 chiudiamo le adesioni UAC del 2015 e apriamo quelle del 2016. I dati registrano un piccolo calo, come risulta dalla tabella allegata, siamo di poco al di sotto della quota di 1.000 adesioni. Invitiamo in particolare i Direttori diocesani a occuparsi delle adesioni del proprio Circolo in modo da mantenere almeno le posizioni. Un impegno particolare sarebbe opportuno con i preti giovani e con i Seminari Maggiori in modo da presentare l’associazione e invitare alla partecipazione. Le quote rimangono invariate: 25,00 adesione UAC, 65,00 adesione UAC + Presbyteri. Buon lavoro!

TREND UAC 2015

 

CONSIGLIO NAZIONALE

Consiglio nazionale nell’Istituto Emiliani

Fognano – Brisighella (RA)

28 – 29 settembre 2015

Partecipanti al Consiglio: Seconda fila: diac. Mauro Tommasi, d. Stefano Rosati, d. Luigi Mansi, d. Giancarlo Lanforti, d. Massimo Goni, d. Albino Sanna Prima fila: d. Alberto D'Urso, d. Ninè Valdini, d. Nino Carta

Partecipanti al Consiglio:
Seconda fila: diac. Mauro Tommasi, d. Stefano Rosati, d. Luigi Mansi, d. Giancarlo Lanforti, d. Massimo Goni, d. Albino Sanna
Prima fila: d. Alberto D’Urso, d. Ninè Valdini, d. Nino Carta

 

 

Il Consiglio al lavoro

Il Consiglio al lavoro

 

Il 28 e 29 settembre 2015 si è svolto nell’Istituto Emiliani di Fognano – Brisighella (RA) il Consiglio nazionale che ha fatto una riflessione sulla situazione delle iscrizioni all’UAC rilevando che vi è una sufficiente tenuta. Tuttavia alcuni Circoli hanno subito un calo a causa dei decessi e del mancato ricambio con preti giovani. Alcune Regioni poi sono quasi completamente senza adesioni e diverse anche senza un Direttore diocesano per cui il Consiglio, attraverso i vice Presidenti e i Consiglieri si impegna a contattare sia i Vescovi che alcuni presbiteri interessati in modo da riprendere le attività UAC. 

Nel secondo punto all’Od.G. si è rivisitato il programma del prossimo Convegno nazionale che si celebrerà nella Casa del Divin Maestro ad Ariccia il 26 – 27 – 28 ottobre 2015 e lo si è approvato. Si invitano i Direttori diocesani a partecipare e a far partecipare i presbiteri e diaconi della propria diocesi.

Nelle varie ed eventuali si è deciso di invitare i Responsabili regionali a tutti i Consigli nazionali in modo che vi sia un apporto di valutazioni, di idee e di decisioni operative per lo sviluppo dell’Associazione in tutte le Regioni. Si ritiene infatti che il ruolo del Responsabile regionale sia il più efficace per una promozione dell’UAC nelle rispettive diocesi.