CONSIGLIO NAZIONALE UAC DEL 30 MAGGIO 2017

i partecipanti al Consiglio nazionale del 30 maggio 2017 nella Sala della cappella della Stazione Termini a Roma.

I partecipanti al Consiglio nazionale del 30 maggio 2017 nella Sala della Cappella della Stazione Termini a Roma.

Il Consiglio nazionale UAC aperto anche ai Responsabili regionali si è tenuto nella Sala della Cappella della Stazione Termini a Roma il 30 maggio 2017.

Un grazie desideriamo rivolgere al Cappellano della Cappella della Stazione Termini don Giorgio.

Erano presenti: Mons. Luigi Mansi, Presidente; don Nino Carta, Vice Presidente Area Centro; don Ninè Valdini, Vice Presidente Area Sud; don Massimo Goni, Vice Presidente Area Nord; Mons. Alberto D’Urso, Consigliere Area Sud; don Luigino Scarponi, Consigliere Area Centro; don Franco Borsari, Regionale Emilia Romagna; don Clemente Petrillo, Regionale Campana; diac. Mauro Tommasi, Economo; Mons. Albino Sanna, Segretario.

Il segretario relaziona sulla situazione delle adesioni per il 2017. Ad oggi 30 maggio le adesioni già pervenute sono 793. In confronto agli altri anni quindi vi è stata da parte dei soci e dei Circoli diocesani una maggiore puntualità e impegno. Ciò fa ben sperare. Mancano ancora le adesioni di alcune diocesi per un numero di soci attorno alle 200 unità che si spera possano essere recuperate quanto prima. Alla fine della ‘campagna adesioni’ si spera quindi di raggiungere il numero dello scorso anno e probabilmente superarlo. La soglia delle 1.000 adesioni è possibile. Queste adesioni riguardano solo i soci che versano la quota di 25,00 Euro. E’ doveroso però notare come la nostra Associazione è seguita anche da altri Ministri Ordinati ad iniziare dai Vescovi, quindi da tanti Presbiteri e Diaconi che non versano regolarmente la quota ma che sono ugualmente attenti e interessati all’UAC; anch’essi fanno parte della nostra associazione. Infatti la nostra rivista “UAC Notizie” è spedita per posta a circa 2.000 indirizzi, tra questi oltre agli iscritti anche ai Vescovi diocesani, agli Uffici CEI, ai Seminari Maggiori d’Italia, ad alcuni seminaristi del 6° anno e ad alcuni preti novelli, nonché a diversi amici.

Viene programmato quindi il n. 2 /2017 aprile-giugno di UAC Notizie. Si prende atto che la rivista è ben impaginata e stampata ed è seguita ed apprezzata dai nostri associati. Gli argomenti sono interessanti. Si chiede una maggiore partecipazione con articoli e foto da parte delle realtà locali, diocesi e regioni.

Si esamina il programma del CONVEGNO NAZIONALE UAC che si terrà dal pomeriggio del 27 novembre fino al pranzo del 29 novembre 2017 nella Casa Accoglienza Pellegrini di LORETO e avrà come TEMA GENERALE: ”La conversione al discernimento dei ministri ordinati, Vescovi, Presbiteri, Diaconi, alla luce del recente magistero – discernimento e identità vocazionale”.

Coloro che sono interessati alla partecipazione sono pregati di procedere quanto prima alle iscrizioni che vanno inviate preferibilmente o per posta ordinaria o per E-mail a Unione Apostolica del Clero, via T. Valfrè, 11 – 00165 ROMA RM

Il programma prevede due relazioni sull’argomento del “discernimento” e una tavola rotonda su “racconti e storie di discernimento”.

I direttori diocesani si sentano impegnati nel sollecitare, oltre la loro doverosa partecipazione, anche quella di tanti soci. E’ un momento di incontro fraterno, di approfondimento sul “discernimento” e di rafforzamento della nostra Associazione a beneficio dei Ministri Ordinati.

La sede del Convegno a Loreto è particolarmente significativa sia per la presenza di Maria che “custodiva nel suo cuore” la Parola e ha vissuto il discernimento personale e della Chiesa, oltre un segno di solidarietà alle Regioni colpite dal terremoto.

L’Economo presenta il bilancio consuntivo 2016 e preventivo 2017. La situazione economica dell’UAC italiana è buona.

Infine il Consiglio ritiene necessario affrontare alcuni lavori di ristrutturazione della Sede nazionale di via V. Valfrè a Roma adiacente a piazza Pio XI in quanto questo intervento non è stato mai fatto. Il condominio dove si trova la Sede nazionale è stata costruita negli anni ’60 in occasione delle olimpiadi di Roma che è stata acquistata dall’UAC nel 1996.

Si incarica quindi il Segretario nella ricerca di una o più imprese per l’esecuzione dei lavori. Il Consiglio suggerisce anche di interpellare il parere di qualche tecnico amico sulle proposte di intervento.

Don Albino Sanna, segretario nazionale