DON FRANCESCO SAVINO E’ IL NUOVO VESCOVO DI CASSANO JONIO

Don Francesco Savino

Don Francesco Savino

Apprendiamo con gioia la nomina di don Francesco Savino come nuovo Vescovo di Cassano Jonio. L’annuncio è stato dato sabato 28 febbraio 2015. Don Francesco (noto Ciccio) nasce a Bitonto (provincia di Bari) il 13 novembre 1954 ed è ordinato sacerdote il 24 agosto 1978. Si dedica con entusiasmo ad ogni attività pastorale curando personalmente la catechesi, la liturgia e la carità. E vicino a tutti, si fa compagno di strada di ciascuno, particolarmente dei più deboli. Il 2 ottobre 1989 è nominato Parroco Rettore della Parrocchia Santuario Santi Medici Cosma e Damiano. Nel 1997, mentre avvia i lavori per la Casa Alloggio per malati di AIDS, che viene inaugurata il 2 ottobre 1998, dopo aver affrontato non pochi intoppi burocratici, inaugura a settembre il nuovo Progetto della Casa d’Accoglienza, che da ospitalità a donne in difficoltà anche con figli fino a 6 anni. Don Ciccio è componente del Consiglio Presbiterale Diocesano. Nel 1998 riceve a Bitonto il Premio “L’uomo e la città”, un premio attribuito alla persona che con il suo impegno contribuisce a far crescere la città dal punto di vista culturale, sociale e religioso. L’8 luglio 2007 inaugura l’Hospice Centro di Cure Palliative “Aurelio Marena”, che ospita ammalati in fase avanzata e non guaribili di cancro. Sempre nel 2007 riceve per la sezione speciale “Solidarietà Sociale” il Premio “Leonardiano”, un premio cittadino attribuito alle personalità che hanno dato il massimo contributo e prestigio all’immagine della propria città.

Don Francesco è un assiduo aderente all’UAC dal 1994. Assicuriamo al nuovo Vescovo la preghiera di tutta l’UAC per un fecondo servizio pastorale episcopale.

Nel suo primo messaggio alla diocesi ha affermato: “Imparerò ad essere vescovo con l’aiuto di tutti! Abbiate pazienza con me!” “So di trovare una Chiesa viva e bella. Mi inserirò con grande rispetto nel cammino dei vescovi che mi hanno preceduto e del carissimo Mons. Don Nunzio Galantino, a cui assicuro la mia preghiera per il suo servizio come Segretario Generale della Conferenza Episcopale Italiana.”

“Conosco qualcosa della vostra terra tanto ricca di tradizioni culturali molto antiche ed anche di realtà multiformi civili e religiose. Dovrò distaccarmi dolorosamente dalla Comunità della Parrocchia-Santuario dei Santi Medici Cosma e Damiano, non tanto per le varie opere-segno realizzate ma soprattutto per i tanti laici, uomini e donne, con cui ho vissuto, nella compagnia dei più poveri e degli ultimi, una esperienza di “Chiesa in uscita”.

“Vi chiedo, cari fratelli e sorelle della Diocesi di Cassano all’Jonio di impegnarvi con me in un percorso di «formazione del cuore» per superare ogni forma di idolatria che ci porta lontano da Gesù, che è via, verità e vita. È da poco iniziata la Quaresima e dunque viviamo un tempo favorevole per la conversione.”

“Spezzeremo il pane quotidiano non soltanto sulla mensa eucaristica ma anche nelle realtà più deboli della Diocesi, sostando con chi è affaticato o con chi si è fermato perché sfiduciato. In particolare la mia attenzione sarà rivolta ai giovani, ai carcerati e a tutti i sofferenti.”

L’ordinazione episcopale avverrà a Bitonto nel Santuario dei Santi Medici il pomeriggio di Sabato 2 Maggio.