MESSA COL POPOLO: DISACCORDO DEI VESCOVI E RISPOSTA DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DEL GOVERNO ITALIANO

Fase 2. Messe con popolo ancora sospese, il disaccordo dei vescovi
________________________________________
Redazione internet domenica 26 aprile 2020
La nota della Cei: la Chiesa esige di poter riprendere la propria azione pastorale, i vescovi non possono accettare di vedere compromesso l’esercizio della libertà di culto
Una nota della Conferenza episcopale italiana commenta la decisione del governo di lasciare sospese le “Messe con popolo” all’inizio dell’imminente “Fase 2”.
La nota, titolata “Il disaccordo dei Vescovi – DPCM, la posizione della CEI” inizia ricordando le parole pronunciate dal ministro dell’Interno Luciana Lamorgese ad Avvenire pochi giorni fa: “Sono allo studio del Governo nuove misure per consentire il più ampio esercizio della libertà di culto”. Parole, dice la nota, che “arrivavano dopo un’interlocuzione continua e disponibile tra la Segreteria Generale della Cei, il ministero e la stessa presidenza del Consiglio”.
“Un’interlocuzione – prosegue la nota Cei – nella quale la Chiesa ha accettato, con sofferenza e senso di responsabilità, le limitazioni governative assunte per far fronte all’emergenza sanitaria. Un’interlocuzione nel corso della quale più volte si è sottolineato in maniera esplicita che – nel momento in cui vengano ridotte le limitazioni assunte per far fronte alla pandemia – la Chiesa esige di poter riprendere la sua azione pastorale. Ora, dopo queste settimane di negoziato che hanno visto la Cei presentare Orientamenti e Protocolli con cui affrontare una fase transitoria nel pieno rispetto di tutte le norme sanitarie, il Decreto della presidenza del Consiglio dei ministri varato questa sera esclude arbitrariamente la possibilità di celebrare la Messa con il popolo”.
La nota richiama quindi “alla presidenza del Consiglio e al Comitato tecnico-scientifico” il “dovere di distinguere tra la loro responsabilità – dare indicazioni precise di carattere sanitario – e quella della Chiesa, chiamata a organizzare la vita della comunità cristiana, nel rispetto delle misure disposte, ma nella pienezza della propria autonomia”.
I Vescovi italiani – si conclude – “non possono accettare di vedere compromesso l’esercizio della libertà di culto. Dovrebbe essere chiaro a tutti che l’impegno al servizio verso i poveri, così significativo in questa emergenza, nasce da una fede che deve potersi nutrire alle sue sorgenti, in particolare la vita sacramentale”.
Dopo la pubblicazione della nota della Cei, la Presidenza del Consiglio ha emanato un comunicato in cui “prende atto” della posizione dei vescovi e conferma che “già nei prossimi giorni si studierà un protocollo che consenta quanto prima la partecipazione dei fedeli alle celebrazioni liturgiche in condizioni di massima sicurezza”.

Una Chiesa che attraversa il deserto

BRICIOLA di Massimo Goni

Una Chiesa che attraversa il deserto

di mons. GUALTIERO BASSETTI

A un tratto ci siamo trovati nel deserto, esattamente come è accaduto al popolo di Israele. Quante volte, nel mondo cristiano, ci siamo riempiti la bocca di questa parola, il deserto: «facciamo un momento di deserto!» Cioè prendiamoci uno spazio, un tempo di preghiera e solitudine. Ma si trattava di un deserto che avevamo scelto noi e che, alla fine, ci dava anche un po’ di gratificazione. Oggi, invece, ci troviamo in un deserto che non abbiamo scelto, che ci appare pieno di pericoli mortali e del quale non si vede ancora la fine. E la Chiesa condivide con l’intera umanità questa improvvisa condizione di deserto globalizzato. Come riuscire a viverla? Questo è il punto su cui può venirci in aiuto la parola di Dio: che cosa ci può dire la Scrittura in relazione al deserto? E al deserto dei nostri giorni? (lettera 23 aprile 2020 /1)

AUGURI DI UNA SERENA E SANTA PASQUA 2020 NEL TEMPO DEL CORONAVIRUS

“La notte è avanzata, il giorno è vicino” (dalla Lettera di San Paolo ai Romani cap. 13, 12).

 

PASQUA DI RESURREZIONE

NASCE UNA NUOVA ALBA E UNA NUOVA PRIMAVERA

 

 

Auguri !!!

PRETI ITALIANI deceduti per il CORONAVIRUS – L’UAC LI RINGRAZIA E PREGA PER LORO

I preti italiani stanno in mezzo alla gente, da sempre, per missione ma prima ancora per la natura popolare del nostro clero.

Al 6 maggio 2020 sono andati alla Casa del Padre 152 preti:

La morte di don Orlando Bartolucci, 76 anni, parroco di Santa Maria Assunta di Montecchio, in diocesi di Pesaro, allunga ancora la lista dei sacerdoti uccisi dal Covid-19 dall’inizio della pandemia portandola a 120 preti diocesani.

DIOCESANI

ALBENGA: don Ercole Turoldo, (1)

ARIANO IRPINO: don Antonio Di Stasio (Socio UAC), (1)

BERGAMO: don Savino Tamanza; don Battista Mignani; don Alessandro Longo; don Guglielmo Micheli; don Adriano Locatelli; don Ettore Persico; don Donato Forlani; don Enzo Zoppetti, don Francesco Perico, don Gian Pietro Paganessi, don Remo Luiselli, don Gaetano Burini, don Umberto Tombini, don Giuseppe Berardelli, don Giancarlo Nava, don Silvano Sirtoli, don Tarcisio Casali, monsignor Achille Belotti, don Mariano Carrara, monsignor Tarcisio Ferrari, don Fausto Resmini, don Tarcisio Avogrado, don Evasio Alberti, don Angelo Bernini, don Luigi Rossoni, (26)

BOLZANO – BRESSANONE: don Salvatore Tonini, don Reinhard Ebner, don Heinrich Kamelger, don Antonio Matzneller, don Peter Zelger (5)

BRESCIA: don Giuseppe Toninelli; monsignor Domenico Gregorelli, don Giovanni Girelli, (3)

CAMERINO:  don Luigi Angeloni (1)

CASALE MONFERRATO: don Mario Devecchi, (1)

CERIGNOLA: Mons. Saverio Del Vecchio, (1)

CESENA: don Franco Guardigni, (1)

COMO: don Renato Lanzetti, don Marco Granoli, don Carlo Basci, don Mario Mauri, don Alberto Panizza (5)

CREMONA: don Vincenzo Rini, don Mario Cavalleri, monsignor Giuseppe Aresi, don Albino Aglio, don Achille Baronio, don Vito Magri, don Arnaldo Peternazzi, don Francesco Nisoli,  Mons. Alberto Franzini, (9)

FANO: don Arnaldo Avaltroni, (1)

FIDENZA: Mons. Stefano Bolzoni, (1)

IVREA: don Pierfranco Chiadò Cutin, (1)

LA SPEZIA: don Piergiovanni Devoto, don Giovanni Tassano, don Nilo Gando, don Franco Sciaccaluga, (4)

LODI: don Carlo Patti, don Gianni Cerri, don Giovanni Bergamaschi, don Bassiano Travaini, (4)

MACERATA: DON Giuseppe (Peppe) Branchesi, (1)

MANTOVA: don Antonio Mattioli, (1)

MILANO: don Giancarlo Quadri, don Franco Carnevali, don Cesare Meazza, don Marco Barbetta, don Luigi Giussani, don Ezio Bisiello, don Luigi Brigatti, don Pino Marelli, don Cesare Terraneo, don Paolo Merlo, don Erminio Scorta, don Giovanni Ferrè (12)

MONDOVI’: don Erasmo Mazza, (1)

NOVARA: don Paolo Bosio, don Aldo Ticozzi, (2)

NUORO: don Pietro Muggianu, don Giovanni Melis, (2)

PALERMO: don Silvio Buttita, (1)

PARMA: don Giacomo Bocchi, don Pietro Montali, don Andrea Avanzini (socio UAC), don Franco Minardi, don Fermo Fanfoni, don Giuseppe Fadani, don Giuseppe Canetti (Socio UAC), don Severino Petazzini (8)

PAVIA: don Luigi Bosotti, (1)

PESARO: Don Zenaldo del Vecchio; don Graziano Ceccolini, don Giuseppe Scarpetti, don Marcello Balducci, don Orlando Bartolucci (5)

PIACENZA: don Giorgio Bosini, don Mario e don Giovanni Boselli, don Giovanni Cordani, don Paolo Camminati, don Giuseppe Castelli, (6)

REGGIO EMILIA: don Guido Mortari, don Emilio Perin, don Efrem Giovanelli, (3)

REGGIO CALABRIA: don Gioacchino Basile, (1)

SALERNO: don Alessandro Brignone, (1)

SENIGALLIA: don Dario Giorgi, (1)

TORINO: padre Bruno Castricini (Servi di Maria) (1),

TORTONA: don Giacomo Buscaglia, don Enrico Bernuzzi (2)

TRENTO: don Luigi Trottner, (1)

UDINE: don Enrico Pagani, (1)

URBINO: don Cristoforo (Nino) Amati (1)

VENEZIA: don Paolo Stocco, (1)

VERCELLI: don Fiorenzo Vittone (socio UAC), (1)

VITTORIO VENETO: don Corrado Forest, (1)

 

RELIGIOSI

CAPPUCCINI: Padre Giorgio Butterini, (1)

CISTERCENSI: dom Eugenio Romagnuolo, (1)

DOMENICANI: Padre Giovanni Cattina, (1)

GIUSEPPINI D’ASTI: Padre Tarcisio Stramare; (1)

GIUSEPPINI DEL MURIALDO: Padre Giuseppe Garbin (1)

ORIONINI: don Cesare Concas, don Stefano Tosato, don Cirillo Longo, (3)

PASSIONISTI: Padrea Giuseppe Serighelli, Padre Edmondo Zagano, Padre Gerardo Bottarelli, (3)

ROGAZIONISTI: Padre Pietro Cifuni, (1)

SACRAMENTINI: Padre Remo Rota; (1)

SALESIANI: don Agostino Sosio; don Paolo Stocco (1)

SAVERIANI: Padri: Nicola Masi, Luigi Masseroni, Giuseppe Scintu, Guglielmo Saderi, Giuseppe Rizzi, Piermario Tassi, Vittorio Ferrari, Enrico Di Nicolò, Corrado Stadiotto, Pilade Giuseppe Rossini, Stefano Coronese, Gerardo Caglioni, Pier Luigi Bettati, Angelo Costalonga, Lucio Gregato, Guglielmo Camera, Alessandro Parmiggiani, Ernesto Tomè (18)

STIMMATINI: Padre Fausto Torresendi, (1)

MESSAGGIO PER LA SANTA PASQUA DI S. E. MONS. LUIGI MANSI PRESIDENTE UAC E VESCOVO DI ANDRIA

SAN GIOVANNI PAOLO II

San Giovanni Paolo II, “l’atleta di Dio”, proteggici e donaci speranza in un futuro migliore.
2 aprile 2020, 15 anni dalla sua morte.

LA NATURA CI SORRIDE SEMPRE E CI ASPETTA, GRAZIE A DIO !

La natura ci sorride sempre e ci aspetta,                                                                                                                                    grazie a Dio !                                                                                                                                                                                                                                                                               (foto di don Albino)

UAC Notizie – Numero 1/2020

In questo numero:

 

Pag. 1 – EDITORIALE
Chiamata alla comunione per la missione
don Stefano Rosati

Pag. 3 – LETTERA DEL PRESIDENTE
La Chiesa e la Parola
✠ S. E. Mons. Luigi Mansi

Pag. 6 – LO STUDIO 1
Chiamati sul monte a condividere 
lo spazio della Presenza
don Rino La Delfa

Pag. 8 – LO STUDIO 2
Presbitero diocesano: sentinella e profezia
mons. Ignazio Sanna

Pag. 12 – L’INTERVISTA
Il Sacerdote ha un cuore di carne-II parte
don Leonardo Pinnelli

Pag. 16 – MAGISTERO E MINISTERO ORDINATO
Curare i rapporti
don Gian Paolo Cassano

Pag. 20 – PRETI CHE CHIAMANO
Il coraggio di chiamare
don Giuseppe Di Giovanni

Pag. 23 – MARTIRI MISSIONARI
Martiri rumeni della dittatura comunista
don Gian Paolo Cassano

Pag. 26 – DIACONATO PERMANENTE
Ministerialità diffusa?
diac. Roberto Massimo

Pag. 30 – NUOVE SFIDE DEL CLERO ITALIANO
don Albino Sanna

Pag. 34 – 57° GIORNATA MONDIALE DI PREGHIERA
PER LE VOCAZIONI

Pag. 36 – PENSIERI SPARSI
don Vittorio Peri

Pag. 37 – VITA ASSOCIATIVA

Pag. 40 – GUTERBERG, IL LIBRO AMICO
Don Gian Paolo Cassano

Pag. 41 – AGENDA ASSOCIATIVA 2020

 

E’ possibile leggere questo numero della rivista cliccando sull’immagine di copertina oppure scaricarlo sul proprio computer cliccando sul pulsante “Download” qui in basso.

 

Scarica il numero 1/2020 della nostra rivista in PDF.